Maradona ricorda Italia ’90

Sul suo profilo instagram il Pibe de oro ricorda l'incontro Argentina-Urss, seconda uscita della Seleccion nel mondiale italiano, una sfida vinta grazie anche al sostegno del San Paolo e dei tifosi partenopei

“Che bello il tifo dei Napoletani!”

BUENOS AIRES (ARGENTINA) – Una partita da dentro o fuori, vinta anche grazie all’appoggio di quello che era ormai il suo pubblico.

A distanza di trent’anni, Diego Armando Maradona ricorda Argentina-Urss, seconda uscita della Seleccion a Italia ’90 dopo la sconfitta all’esordio col Camerun e giocata al San Paolo di Napoli. 

Giurammo di vincere – racconta sui social il Pibe de Oro – Se perdevamo, saremmo andati fuori al primo turno

Maradona rievoca una serie di immagini: 

Le nostre facce durante l’inno. Il dolore di Nery Pumpido, con la gamba rotta. E’ stato come rivedere me stesso, a terra al Camp Nou – il riferimento all’infortunio patito ai tempi del Barcellona – Il valore di Goyco. Gli attributi di Simon, del Pepe, del Vasco e del Moncho.Gli urli del Checho Batista, che guidava la squadra da dietro. I gol di Pedrito e Burru, che ci diedero un’altra chance. Le cannonate del Tiburon Serrizuela. Le frecciate fulminanti di Cani. E il sostegno di tutti i napoletani. E’ tutto qui. Grazie a tutti ragazzi

Fonte: Corriere dello Sport

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scriviamo una nuova storia, prova la nostra qualità